Carsica

A volte riemergo


3 commenti

L’avvocato “guerriero” e quell’inutile giornale sloveno. Come difendere la razza da dietro il paravento del «né destra, né sinistra»

SOUNDTRACK

"sto cercando un amico che sia in grado di tradurmi dallo sloveno all' italiano , a titolo di cortesia, possibilmente, un articolo velenosi nei miei confronti pubblicato giorni fa dal quotidiano in lingua slovena edito a Trieste. Mio obiettivo è procedere dopo alla denuncia di detto inutile giornale per diffamazione aggravata a mezzo stampa. Chi mi può esser d' aiuto, mi contatti. Grazie fin d'ora. E.L."

Il post che vedete qui sopra è stato pubblicato sulla sua pagina Facebook lo scorso 23 ottobre dall’avvocato Edoardo Longo, legale del Movimento Trieste Libera e del suo leader Roberto Giurastante. Su Longo in queste settimane è stato scritto molto su blog e social network. Ampi stralci della sua attività pubblicistica dichiaratamente antisemita sono citati in un post su Carmilla della storica Claudia Cernigoi. Di Longo si parla anche in questo post di inchiesta firmato dal guest blogger Tuco sul sito della Wu Ming Foundation, inchiesta che ha scatenato un discreto putiferio ponendo una dettagliata e complessa serie di interrogativi sulla natura politica e gli interessi economici che ruotano intorno all’emergere del fenomeno neoindipendentista a Trieste. Continua a leggere

Annunci


5 commenti

Dieci domande che Il Piccolo, quotidiano di Trieste, non si è posto riguardo al Movimento Trieste Libera

Un'immagine da "Corriere diplomatico", spy story da Guerra fredda che prende le mosse a Trieste

Un’immagine da “Corriere diplomatico”, spy story da Guerra fredda che prende le mosse a Trieste

Dopo la lettura dell’importante e puntuale post di Tuco sul blog della Wu Ming Foundation, devo assolutamente tentare di togliermi un dubbio che mi assilla già da diverse settimane, quello sul ruolo che il principale quotidiano di Trieste, Il Piccolo, sta giocando nell’emergere di questo nuovo fenomeno politico locale chiamato Movimento Trieste Libera.
Sorprende osservare come Il Piccolo, che fa parte del Gruppo Espresso, abbia scelto di leggere questo movimento neoindipendentista solo come fenomeno folkloristico, tuttalpiù ponendosi domande sbagliate e fuorvianti sulla sua natura politica, e finendo persino ad inseguirne le tesi sul terreno della disputa giuridica internazionale – unico terreno congeniale alla retorica populista “né di destra nè di sinistra” dell’MTL, nonché in grado di garantirgli una certa longevità: un pronunciamento dell’Onu sul tema del TLT è probabile quanto l’invio di caschi blu per far rispettare, ad esempio, le molte risoluzioni che condannano Israele per l’occupazione dei Territori palestinesi. Continua a leggere